Blog

Tutte le novità: stay tuned!

Milano val bene una luce

La diocesi più grande del mondo usa il nostro metodo


La fiaccola di Milano-Sant'Eustorgio è nata nel 2005. Proprio mentre moriva san Giovanni Paolo II l'antica basilica di sant’Eustorgio si riempì di uomini e donne in cerca di Misericordia, durante la loro prima Una luce nella notte.
Da allora quella fiaccola "parrocchiale" ha lavorato molto per cercare di sensibilizzare l’intera diocesi alla nuova evangelizzazione.
Finalmente in questi giorni la diocesi si è risvegliata, decidendo di iniziare a proporre Una luce nella notte ai propri giovani. Lo ha fatto appropriandosi della Luce di Sant’Eustorgio e semplicemente mettendo il suo marchio. Ma chi la anima sono ancora loro: le sentinelle milanesi.
Certo, la Luce che organizzano ora non è proprio come quella del progetto (la diocesi ha le sue particolarità ed esigenze localistiche), ma ciò che conta è che moltissimi giovani milanesi che frequentano i Navigli, il colonnato romano e gli altri luoghi della movida, possano incontrare Gesù, la sola Luce che illumina ogni notte.
Abbiamo chiesto ufficialmente di cambiare nome all’iniziativa per non ingenerare confusione nella Chiesa e siamo certi che una diocesi così grande e così ricca non sarà certamente così povera di inventiva. Ma, oggi, possiamo comunque gioire di vedere una diocesi così importante (la più grande del mondo) aprirsi al metodo delle Sentinelle del mattino, anche se con nomi diversi. 
In questi anni essa ha osservato, nella speranza di riuscire a formare qualche evangelizzatore capace di scendere in strada come le sentinelle, senza doversi affidare a comunità religiose. Siamo contenti che alla fine siano state le sentinelle stesse a venire in soccorso della diocesi, offrendo la loro competenza alla pastorale giovanile locale. Le sentinelle si sono rivelate così dei “risvegliatori” dei cristiani battezzati, dei numerosissimi catechisti e animatori della diocesi che hanno ora la possibilità di imparare ad essere anche evangelizzatori "di strada" dei loro simili.
Non possiamo che gioire di questo frutto e auguriamo alle sentinelle milanesi di continuare la loro opera con coraggio e determinazione, auspicando il momento in cui finalmente possa essere accesa una fiaccola milanese e non solo “parrocchiale”, come desiderato da molti in diocesi.

Per questo motivo, sul sito, non compaiono le sedi di Milano e di alcune altre città, anche se ci sono sentinelle che ivi si danno da fare in luoghi particolari. Sul nuovo sito compaiono solo le città dove la pastorale giovanile diocesana è coinvolta con il progetto.

Commenta

Torna indietro
Questo sito utilizza i cookies per fornirti una migliore esperienza di navigazione Leggi tutto...