Blog

Tutte le novità: stay tuned!

Nella giornata di pasquetta, a Soresina

Accostarci a Lui è un atto d’amore che costantemente si rinnova, che apre il cuore e fa sgorgare lacrime di gioia.


Lo scorso 9 aprile i giovani che animano il Progetto di Nuova Evangelizzazione a Cremona hanno rivissuto Una luce nella notte® a Soresina.

 Come lo scorso anno durante il mercato straordinario del lunedì dell'Angelo, i giovani evangelizzatori sono scesi per le strade del centro della cittadina famosa per la sua produzione casearia ad annunciare a tutti i loro coetanei la bellezza della vita nuova in Gesù.

All'evento organizzato in gran parte dai giovani stessi della Parrocchia hanno partecipato numerose sentinelle, circa 25 giovani provenienti da varie parti della Diocesi, riuniti nell'unico desiderio di portare il messaggio del Vangelo proprio come fecero i discepoli di Emmaus dopo aver incontrato il Risorto che aveva loro aperto gli occhi.

Riportiamo qui le impressioni di Lorenza, giovane soresinese che ha partecipato per la prima volta all'esperienza come evangelizzatrice, all'equipe dell'accoglienza in chiesa.

Nella giornata di pasquetta, a Soresina, ho avuto modo di conoscere per la prima volta le sentinelle di Cremona. Sono stata accolta calorosamente da un gruppo di ragazze e ragazzi molto socievoli e subito ho respirato un clima di serenità e fratellanza. Ho preso parte alla formazione, per poter incominciare la mia attività di evangelizzazione. Abbiamo avuto modo di pregare insieme, riflettere sul Vangelo e sul significato della nostra missione; inoltre siamo stati sostenuti nelle nostre riflessioni dalle parole di don Angelo Piccinelli, parroco di Soresina.

In chiesa mi è stato affidato il compito di accogliere coloro che erano giunti per pregare e accompagnarli all’incontro con il Signore. È stato sicuramente il momento più importante dell’esperienza di sentinella, poiché mi ha permesso di confrontarmi con altre persone riguardo alla nostra fede, al significato della Quaresima e al rapporto con Dio.

Pregare e rendere grazie accanto a nuovi fratelli è occasione di crescita e rafforza il nostro essere cristiani!

Sabato 14 aprile poi, mi sono recata a Una luce nella notte nella chiesa di San Gerolamo in centro a Cremona dove ho sentito la presenza di Gesù ancora più forte in me... Accostarci a Lui è un atto d’amore che costantemente si rinnova, che apre il cuore e fa sgorgare lacrime di gioia.

Lorenza Grassi

Commenta

Torna indietro
Questo sito utilizza i cookies per fornirti una migliore esperienza di navigazione Leggi tutto...