Blog

Tutte le novità: stay tuned!

Cassano riaccende Una LUCE

Mia moglie ed io siamo ormai alla nostra quarta ‘luce’, la seconda nel nostro paese… Ogni volta un’emozione forte, ogni volta un rinnovamento della nostra fede. L’accoglienza delle sentinelle è sempre la stessa, calorosa e fraterna...


Anche quest’anno i giovani impegnati nella Nuova Evangelizzazione con il Progetto ‘Sentinelle del Mattino’ hanno vissuto l’esperienza straordinaria di Una luce nella notte® a Cassano d’Adda. Come l’anno scorso, infatti, i giovani evangelizzatori della Diocesi hanno aperto la chiesa di San Zeno durante la notte bianca cassanese del 7 luglio e hanno contattato i coetanei che incontravano in strada per annunciare loro la gioia dell’incontro con Gesù.

Le settimane precedenti hanno visto i giovani dell’equipe diocesana per la Nuova Evangelizzazione impegnati nella preparazione della serata, in stretta collaborazione con i giovani delle realtà parrocchiali, di movimento e associative di Cassano, coordinati da don Gianluca Gaiardi, vicario della Parrocchia di San Zeno.

Una luce nella notte® a Cassano, come anche l’edizione vissuta il Lunedì dell’Angelo a Soresina, ha mostrato il volto di una Chiesa giovane unita nell’unico intento di portare l’annuncio dell’amore di Dio al mondo. La gioia e il desiderio che nasce nel cuore dei cristiani risvegliati nel loro Battesimo è dilagante e contagia anche i giovani che si accostano per la prima volta dopo tanto tempo alla presenza di Cristo nell’Eucaristia. I volti incontrati sono stati molti e parecchi cuori si sono aperti durante le preghiere personali davanti a Gesù. Ma la ‘luce’ lascia il segno prima di tutto in chi partecipa come evangelizzatore, infatti i rimandi delle nuove sentinelle sono stati positivi e incoraggianti. Vengono qui riportati alcuni pensieri di Giorgio e Mara, una giovane coppia di educatori della Parrocchia di San Zeno che ha fatto da traino all’esperienza cassanese.

“Mia moglie ed io siamo ormai alla nostra quarta ‘luce’, la seconda nel nostro paese… Ogni volta un’emozione forte, ogni volta un rinnovamento della nostra fede. L’accoglienza delle sentinelle è sempre la stessa, calorosa e fraterna; la convinzione, la determinazione e la fede di tutti lasciano sempre senza parole; la comunione di intenti crea un’insolita sintonia, una rara complicità, quella di chi trova il coraggio di mettersi in gioco per Lui, per Gesù. Le sentinelle non possono annunciare senza essere formate, anzi ricevono forza e motivazione dalla Parola di Dio, che ispira i modi e i gesti giusti: <>. Eh sì, quante meraviglie compie lo Spirito e quanto stupore la sua opera provoca in noi! Basta fidarsi, basta affidarsi, basta donarsi… Uno ad accogliere in Chiesa, l’altro ad evangelizzare in strada. Incontri, volti, sguardi. Rifiuti, sorprese, speranze. Lontani dal cercare risultati, lontani dal prenderci meriti, consci della nostra pochezza, alla fine di ogni ‘luce’ la gioia che proviamo dentro ci rende sicuri di essere i primi certi destinatari della missione. Ecco perché è così bello farsi testimoni anche ai lontani, ecco perché diventa sempre più entusiasmante accompagnarci con Gesù sul cammino della nostra vita.”

Il Progetto è attivo a Cremona dall’ottobre del 2008 con il Corso Base di Evangelizzazione che coinvolse una ventina di giovani; da quel momento Una luce nella notte® è rimasto un appuntamento fisso per le sentinelle cremonesi. Sono infatti 40 le serate di evangelizzazione vissute in Diocesi, con oltre 80 giovani che vi hanno partecipato come evangelizzatori ed oltre 1.400 persone che si sono inginocchiate davanti a Gesù Eucarestia proprio durante queste serate. Belle e arricchenti anche le trasferte nelle altre Diocesi per vivere l’annuncio con altre sentinelle. Uno dei frutti di questi gemellaggi è l’amicizia nata con un gruppo di giovani veronesi che, dopo aver vissuto diverse ‘luci’ a Cremona hanno deciso di impegnarsi per far partire il Progetto anche nella loro realtà diocesana. Tuttavia, non c’è solo Una luce nella notte®: i giovani impegnati nel Progetto hanno animato anche diverse serate di adorazione in stile ‘sentinelle’, con preghiere spontanee e canti, portando anche la propria testimonianza a Picenengo, Covo, Fornovo San Giovanni, Soresina ed anche fuori Diocesi (Brescia, Pavia, Milano, ecc.), contattati dai sacerdoti o dagli educatori di quelle realtà. Inoltre, l’anno scorso è nata la Scuola di Preghiera a Soresina, un appuntamento di adorazione e ascolto della Parola con cadenza mensile, voluto dal parroco don Angelo Piccinelli per dare continuità all’esperienza della ‘luce’ di pasquetta.

Ora, durante la pausa estiva l’equipe diocesana per la Nuova Evangelizzazione guarda al futuro, con in serbo tante novità in arrivo già da settembre. L’anno della fede voluto dal Papa chiama anzitutto gli evangelizzatori ad attivarsi per un risveglio della comunità cristiana nell’ottica di un’adesione autentica a Cristo.

Contatti Email: cremona@sentinelledelmattino.org Cell: 331.390.76.76

Commenta

Torna indietro
Questo sito utilizza i cookies per fornirti una migliore esperienza di navigazione Leggi tutto...